Poesia - 'A un tiro di fune ... un nodo' di Rita Pacilio


*
Introduzione

A un tiro di fune …


Questo istante indimostrato è un punto
smosso dai nostri piedi soldati
ordinati come soprammobili biancogrigio
e tempesta.
Non giubila la furia di ghiaccio nel frullatore
né il timbro compiuto dell’acqua nel bicchiere.
Al valzer di guerra sulle statuine
fa da sottofondo la polvere.
Lingue rinserrate tra i quadretti del foglio
obbediscono ai ghirigori
per questo motivo giuriamo di traboccare
nello sforzo mantenendo la solita postura
il collo inclinato
i sospiri dietro il naso che tira su
gli occhi voltati.


*
Intermezzo


… da un capo all’altro


da un balcone all’altro si distende
una certa atmosfera
tutte le pene ostinate al miracolo
scivolano nel destino inselvatichito
ci sono uccelli di paglia sotto i rami
decorati dell’abete
spalancano la gola per esercitarsi
a ricordare la fine dell’autunno.
È un filo o una fune che fluisce
da un capo all’altro della loggia
dove stendevi lenzuola bianche
e le spiegazioni esatte dell’insonnia.


*
Conclusione

… un nodo


lo fai ogni volta che mi vuoi archiviare
ti inchiodi al divano come un fulmine
spalanchi le ossa per raccogliere il tuono
irrompi nell’aria sparpagliata
interrompendo il nostro discorso.
Lo fai apposta, qualche volta, a fare i conti
con il tempo impaziente e senza porta
ma nella nebbia rancorosa e scura
non so fare capriole, non so saltare.





Rita Pacilio (Benevento 1963) è poeta, scrittrice, collaboratrice editoriale, sociologa, mediatrice familiare. Curatrice di lavori antologici, editing, lettura/valutazione testi poetici e brevi saggi, è autrice di alcuni saggi tra cui La fede come metafora comunicativa: è possibile la fede sociale? (Fara, 2013). Per l’Università degli Studi del Sannio ha collaborato al saggio Famiglia e società. Organizza e promuove eventi culturali. Ha pubblicato prefazioni, approfondimenti, articoli, recensioni e note di lettura su riviste, blog di settore. Presidente e giurata di premi letterari e di associazioni culturali ha coordinato laboratori e progetti di poesia nelle scuole. Sue recenti pubblicazioni di poesia: Gli imperfetti sono gente bizzarra (La Vita Felice 2012), Quel grido raggrumato (La Vita Felice 2014), Il suono per obbedienza – poesie sul jazz (Marco Saya Edizioni 2015). Per la narrativa: Non camminare scalzo (Edilet Edilazio Letteraria 2011). La principessa con i baffi (Scuderi Edizioni 2015) è la sua fiaba per bambini.

Recensione - Il Quotidiano del Sud per 'Prima di andare' di Rita Pacilio - LVF, 2016






Scarica qui l'allegato:

http://poesia.lavitafelice.it/news-recensioni--5155.html


Voci in Poesia - rassegna video «Voci in poesia» a cura di Diana Battaggia, Rita Pacilio con «Prima di andare» LVF, 2016




Per la rassegna video «Voci in poesia» a cura di Diana Battaggia, Rita Pacilio con «Prima di andare».
Riprese e montaggio di Marco Bosio , collaboratore eccezionale!
(settembre 2016)

Voci in Poesia - rassegna video «Voci in poesia» a cura di Diana Battaggia, Rita Pacilio presenta l'Antologia poetica, «Una luce sorveglia l'infinito (tutto è misericordia) a cura di Antonietta Gnerre e Rita Pacilio





rassegna video «Voci in poesia» a cura di Diana Battaggia, Rita Pacilio - curatrice con Antonietta Gnerre - dell'antologia «Una luce sorveglia l'infinito - tutto è misericordia».
Riprese e montaggio di Marco Bosio che ringrazio infinitamente per la professionalità e la vicinanza.

Poesia - 'Rita Pacilio, la poetessa dagli occhi tristi' Davide Rondoni